QUANDO VISITARLA

L’Estonia ha 4 stagioni meravigliose e. Per questo, offre ai visitatori esperienze differenti – in estate ci sono più di 30 gradi mentre in inverno si può scendere a meno 30. 

Vieni a scoprire la magia di quattro stagioni e prenota la tua vacanza in Estonia subito!

QUANDO VISITARLA
QUANDO VISITARLA
QUANDO VISITARLA

PRIMAVERA

La primavera al nord è una esperienza affascinante. Pian piano le giornate si allungano, gli uccelli cominciano a cantare, il primo fiore sboccia sotto la luce del sole, dopo essere spuntato dal suolo ancora parzialmente ghiacciato.

Il tutto è molto diverso dalle zone del Mediterraneo, perché potete davvero sentire come la natura inizia a svegliarsi dopo i mesi di sonno invernale, e percepire la primavera in ogni respiro che fate.

A marzo, se volete una esperienza sublime, potete godervi le foreste coperte di neve e il mare ghiacciato, mentre da aprile inizia ufficialmente la primavera.

A maggio, c’è luce fino alle 21 – 22, e questo ne fa in assoluto il momento migliore per visitare l’Estonia, con i romantici giardini in fiore e il canto degli uccelli.

Se vi piacciono le vacanze dinamiche, la primavera offre la possibilità di osservare la natura selvaggia e gli uccelli migratori, di camminare nella foresta o di provare la canoa in una delle riserve naturali.

ESTATE

L’estate è indubbiamente uno dei periodi migliori per visitare l’Estonia. Specialmente maggio, giugno e luglio sono famosi per le loro notti bianche – un fenomeno naturale nordico davvero spettacolare: non cala mai la notte!

Visitatori e locali amano il clima tiepido e le lunghe ore di luce che permettono di godere dei festival, degli eventi all’aria aperta e dei concerti. Rilassarvi su un prato, campeggiare, andare in bicicletta, a cavallo o in barca a vela, pescare, giocare a golf – scegliete l’attività che preferite per scoprire il meglio dell’idilliaca campagna estone! 

A coloro che pensano che l’Estonia non sia il luogo adatto per la spiaggia, il sole e i bagni in mare, diciamo: visitatela in luglio ed agosto. Se l’acqua è sempre troppo fredda per voi, i laghi saranno un’ottima alternativa.

AUTUNNO

Gli autunni estoni catturano con i loro magnifici colori! La foresta è piena di sorprese in autunno – venite a raccogliere funghi e frutti di bosco e a fare il pane nero in una fattoria tradizionale, da mangiare con marmellata fatta in casa.

Molto spesso gli estoni hanno la fortuna di godere della “estate delle vecchie signore”, ovvero di un settembre/ottobre ancora caldo e soleggiato. Anche se in questo periodo spesso piove, visitare l’Estonia in ottobre ha molti lati positivi – 12 ore di luce, prezzi degli hotel bassissimi e pochi turisti, oltre a voi.

AUTUNNO

INVERNO

I momenti magici della tua vacanza invernale unica in Estonia: Tallinn Invernale delle MeraviglieMagia Invernale dell'Estonia

Il territorio estone non è vasto, ma il clima può notevolmente variare tra costa e entroterra. Il clima costiero è fatto di inverni miti e umidi sulle isole mentre l’interno è molto più freddo e secco. Anche se gli inverni nordici lasciano appena 6 ore di luce al giorno, la neve bianca rende il tutto comunque lucente.

Gli estoni sono appassionati di sport invernali e anche se non ci sono montagne, lo sci di fondo e il pattinaggio sono molto popolari. Andare in slittino nelle foreste innevate è quasi un momento di meditazione, che rigenera il corpo e la mente.

L’Estonia segue la tradizione scandinava della gestione immediata della neve e delle condizioni climatiche avverse, per cui guidare in inverno non è un problema. Inoltre, durante i mesi invernali più freddi vengono aperte alcune strade di ghiaccio tra la terraferma e le isole. Qui vanno rispettate le regole diverse: non si può mettere la cintura di sicurezza e non bisogna andare troppo piano… da provare in prima persona!

QUINTA STAGIONE

Estonia can be continuously surprising! There actually exists a truly “Estonian season” – the so-called and extraordinary 5th season of the Soomaa National Park during April and May. The snow melts so fast that the area of 175 square kilometres becomes flooded with the water levels raising up as much as five meters.

In Soomaa (The Bog Land) the spring flood phenomenon is a regular natural hydrological feature and essential for the continued development of the park’s ancient bogs. When vast amounts of water run down the Sakala Upland, the rivers cannot contain it all. The water flows over flood plain grasslands and forests, and covers roads, arriving even to the houses.

It is definitely worth planning your visit to the end of April or to the beginning of May when the water level is at its maximum and take a canoe trip to paddle through the swamplands to observe the intact nature as well as unique flora that thrives on this boggy and alluvial soil.

QUINTA STAGIONE
QUINTA STAGIONE