MUSEO D'ARTE KUMU

Il Museo d’Arte di KUMU, oltre ad essere la galleria nazionale e un centro d'arte contemporanea, è da visitare anche per la sua affascinante architettura.

Il museo si compone di una mostra permanente e di una serie di esposizioni temporanee che cambiano regolarmente. La mostra permanente offre una buona panoramica dell’arte estone dal XVIII secolo fino ad oggi. Influenze baltico - tedesche, arte del periodo sovietico, influenze nordiche: una passeggiata attraverso KUMU vi farà riflettere su come in alcuni periodi della ricca storia del paese il potere dominante abbia cercato di utilizzare l'arte per abbellire la percezione della realtà.

Il centro KUMU ospita anche un auditorium, un centro educativo, gli archivi, una biblioteca, una caffetteria, un ristorante e un laboratorio di restauro. Molte proiezioni e programmi educativi si svolgono nelle sale del museo, e vi si tiene anche un festival di musica alternativa.

Oggi KUMU è una "fabbrica" creativa dove emergono e si sviluppano idee per approfondire la cultura visiva contemporanea e la sua funzione nella società. Nel 2008 il KUMU ha ricevuto il Premio Annuale del Museo Europeo.

PALAZZO DI KADRIORG

Il maestro italiano Niccolò Michetti, su richiesta dello zar Pietro il Grande di Russia, costruì, come residenza estiva della famiglia reale, questo magnifico palazzo barocco.

Oggi il palazzo, con la sua magnifica sala principale a due piani, i soffitti riccamente dipinti e decorati con gli stucchi, ospita il Museo Nazionale d'Arte Estone. La mostra principale espone capolavori di arte straniera dell’epoca che va dal XVI al XX secolo, tra i quali stampe, sculture e altre opere.

Per percepire la misura della grandezza imperiale il visitatore deve necessariamente fare una passeggiata nel curatissimo giardino. Lo stagno in cui nuotano graziosi cigni, la piccola isola con gazebo, le fontane e i vari bar dei dintorni ne fanno un luogo ideale per rilassarsi.

CASA DI PIETRO IL GRANDE

Quando lo zar russo Pietro il Grande giunse a Tallinn nel 1714, ordinò la costruzione di una residenza estiva adatta alle sue esigenze. Durante il periodo di costruzione, visse in questa umile casa vicino al palazzo.

La casetta è stato ristrutturato per ordine dello zar Alessandro tra il 1804 e il 1806, per rendere omaggio al suo antenato. Arredi barocchi e oggetti dell’epoca consentono al visitatore di sperimentare la ricchezza e lo sfarzo di quel tempo.

CASA DI PIETRO IL GRANDE

CAMPO DEL FESTAVAL DELLA CANZONE

Il Campo del Festival della Canzone di Tallinn ospita il famoso Festival della Canzone, tradizione così importante per gli estoni e per la salvaguardia della nazione estone, della sua cultura e della sua identità. Qui, nel 1988 più di 300 000 persone hanno partecipato ad un grande evento chiamato "Il Canto dell’Estonia" che ha portato al ritorno all'indipendenza. Ancora oggi gli estoni si riuniscono ogni cinque anni per cantare insieme le canzoni folcloristiche: un'esperienza unica e fortemente commovente per i locali, ma che sicuramente offre emozioni indimenticabili anche agli stranieri.

La tradizione del canto e del festival di danza è stata inclusa nella lista UNESCO di capolavori del patrimonio orale e immateriale dell'Umanità, nel 2003.

Sul lato del parco si trova la statua di bronzo del famoso direttore d'orchestra Gustav Ernesaks (1908-1993).

L’area del festival musicale è utilizzata tutto l'anno per diversi eventi culturali e di intrattenimento. L'ampio spazio esterno ha ospitato anche superstar come Madonna, Moby, Michael Jackson, Elton John, Rolling Stones, Tina Turner e Metallica.

Ci sono anche molti altri festival che si svolgono durante il periodo estivo e inoltre il grande parco serve per picnic e gite in bicicletta, per giocare a golf, andare in skateboard e passeggiare.

CAMPO DEL FESTAVAL DELLA CANZONE
CAMPO DEL FESTAVAL DELLA CANZONE